...educare la mente senza educare il cuore non è affatto educare...  Aristotele

Servizi:

Logopedia

La logopedia è una branca della medicina che si occupa della cura, della riabilitazione e della prevenzione delle patologie della voce, del linguaggio scritto e orale e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. 

I logopedisti elaborano, anche in équipe multidisciplinare, il bilancio logopedico volto all'individuazione ed al superamento del bisogno di salute del paziente; praticano autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità comunicative e cognitive, utilizzando terapie logopediche di abilitazione e riabilitazione della comunicazione e del linguaggio, verbali e non verbali, dell'apprendimento; propongono l'adozione di ausili, ne addestrano all'uso e ne

verificano l'efficacia; svolgono attività di studio, didattica e consulenza professionale, nei servizi sanitari ed in quelli dove si richiedono le loro competenze professionali; verificano le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero professionale.

Il profilo professionale del logopedista in Italia è definito nel Decreto Ministeriale del 14 settembre 1994; il percorso formativo prevede un triennio universitario (laurea di primo livello) presso la facoltà di medicina e chirurgia. La Federazione Logopedisti Italiani (FLI) nasce a seguito di un movimento associazionistico volontario e senza scopo di lucro che ha caratterizzato, in questi anni, tutte le professioni sanitarie non regolamentate attraverso il loro processo di professionalizzazione. Tutela e promuove la professione di Logopedista, in mancanza di un albo professionale ufficiale.

Terapia della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva

Il Terapista dell’età evolutiva si occupa della «terapia e della riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili» (D.M n. 56 del 1997).

Tra tali disturbi di sviluppo si annoverano: i disturbi neurologici, i disturbi sensoriali e i disturbi neuromotori (paralisi cerebrali infantili; distrofie; paralisi ostetriche etc.), i disturbi della coordinazione motoria (disprassia evolutiva), i disturbi dello spettro autistico, i ritardi psicomotori e cognitivi, i disturbi dell’attenzione, i disturbi specifici di linguaggio e di apprendimento (dislessia, disortografia, discalculia, disgrafia), le sindromi genetiche.

La professione del Terapista dell’età evolutiva, unica tra le professioni sanitarie riabilitative, si caratterizza, da un lato, per la sua vocazione infantile, ossia per la sua competenza specifica sui bambini dalla nascita fino ai 18 anni di età, cui esclusivamente rivolge il suo intervento (Art. 5, n. 1. Cod. deont.), e, dall’altro, per un intervento di tipo “globale”, attento a considerare, per ogni fascia d’età, l’equilibrio complessivo e l’integrazione di tutte le funzioni e le competenze nonché l’interazione tra evoluzione della patologia e stadio di sviluppo. Il Terapista dell’età evolutiva collabora nell’équipe multiprofessionale alla Valutazione e alla elaborazione del Progetto riabilitativo, curando l’attuazione di un preciso Programma di intervento; adotta strategie e tecniche necessarie a raggiungere quelle condizioni in cui funzioni e abilità cognitive e motorie possano comparire ed evolvere malgrado le difficoltà di base. Il Terapista dell’età evolutiva esercita la professione nell’ambito di strutture sanitarie pubbliche e private o in regime libero professionale. L’AITNE, associazione di categoria, dotata di un proprio statuto e di propri organi rappresentativi, ha approvato un codice deontologico a cui tutti gli esercenti la professione devono uniformarsi.

Neuropsichiatria Infantile

La neuropsichiatria infantile (o NPI) è una branca specialistica della medicina che si occupa dello sviluppo neuropsichico e dei suoi disturbi, neurologici e psichici, nell'età fra zero e diciotto anni.

E' il referente per lo sviluppo psicomotorio e le sue difficoltà, e contribuisce alle valutazioni ed interventi nelle condizioni di disabilità neuropsichiatrica in età evolutiva. Ha anche un ruolo di consulente per le scuole previsto dalla Legge 104/92, e, assieme al pediatra, di referente per le famiglie per i problemi medici connessi.

Nell'ambito delle équipe, cioè del gruppo di operatori di diversa professionalità in cui tradizionalmente si svolge l'attività di gestione delle disabilità infantili, può avere un ruolo di coordinamento clinico dei diversi interventi, per una loro gestione integrata. I gruppi di lavoro in neuropsichiatria infantile, o di Salute Mentale dell'Infanzia e dell'Adolescenza, sono costituiti normalmente da diverse figure professionali esperte in età evolutiva, come lo psicologo, il terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, il logopedista e altri. Nei gruppi di lavoro costituiti per l'integrazione scolastica delle persone disabili, che si riuniscono periodicamente per la definizione e la verifica dei PEI (Piani Educativi Individualizzati), è presente anche la figura dell'insegnante di sostegno e dell'assistente scolastico accanto a quella degli insegnanti curricolari, in ogni ordine di scuola.

Gli ambiti assistenziali in cui operano i servizi di neuropsichiatria infantile sono l'ospedale (per la diagnosi e la cura delle forme morbose complesse e delle malattie rare o acute), i servizi territoriali delle ASL, i centri di riabilitazione convenzionati e gli studi privati.

Principali ambiti di intervento neuropsichiatrico:

  • PCI (Paralisi Cerebrali Infantili)
  • Malattie Neuromuscolari (es. distrofia muscolare,  amiotrofia spinale)
  • Cefalee dell'età evolutiva
  • Epilessia
  • Traumi Cranici
  • Tumori Cerebrali Infantili
  • Disturbi dello sviluppo psicologico
  • Disturbi dell'Apprendimento (Dislessia, Disortografia, Disgrafia, Discalculia)
  • Disturbi del Linguaggio
  • Autismo infantile e psicosi dell'età evolutiva
  • Disturbi del comportamento alimentare (anoressia nervosa e bulimia in età evolutiva)
  • Depressione nell'infanzia e nell'adolescenza
  • Disturbi della personalità nell'infanzia e nell'adolescenza
  • Disturbi del comportamento, dell'emotività e del funzionamento sociale
  • Scompenso adolescenziale
  • Disturbo di regolazione
  • Disturbi dell'Attenzione e dell'Iperattività (ADHD)
  • Disturbi della Coordinazione Motoria e Disprassia
  • Disturbi neuropsicologici (Memoria, Funzioni Esecutive)
  • Ritardo Mentale e Borderline Cognitivi
  • Sindromi Genetiche
  • © powered by Riabilitazione Monteverde